Premio “G. da Cavino” e premio di “Scultura su legno”

DATA: 15/07/2022

Premio “G. da Cavino” e premio di “Scultura su legno”

Descrizione 

Le parole del Vicesindaco Alberto Corsini all’indomani delle premiazioni dovute alla manifestazione Premio “Giovanni da Cavino” e il Premio di “Scultura su legno” durante lo svolgimento della sagra di Cavino edizione 2022:
 
“Si è svolta nel secondo fine settimana di giugno, come da tradizione, la sagra di Cavino. La manifestazione, favorita da un meteo soleggiato e da temperature tipicamente estive, ha avuto un grande successo di pubblico tanto nello stand gastronomico, molto apprezzato, quanto negli eventi musicali organizzati nell’ex campo da calcio all’ombra del campanile. Complice anche la voglia di stare insieme all’aperto, infatti, notevole è stata la partecipazione dei cittadini che si sono avvicendanti sulle giostre e attorno ai chioschi predisposti dagli organizzatori prima, durante e dopo l’intrattenimento serale.
Momento centrale della sagra, che da sempre unisce all’intrattenimento le proposte culturali, la domenica sera quando, nella sala del centro parrocchiale c’è stata l’assegnazione del premio “Giovanni Da Cavino” e la consegna dei premi del concorso di scultura.
Il primo, che dal 1992 viene assegnato alla persona o ente “che si è distinto per aver posto in essere, nel tempo, azioni volte ad elevare la dignità umana”, è stato consegnato ad AfricaChiama Onlus, con sede a Cavino, che da moltissimi anni è attiva nel sostegno della popolazione togolese attraverso progetti educativi, sanitari, idrici e lavorativi. Il premio è stato ritirato dallo storico fondatore Dionisio Bellon, in rappresentanza anche degli altri soci fondatori: Lucia Bettin, Sergio Tolomio, Fabio Tolomio, Sandra Maistro e Alessia Bellon. Nel corso dell’evento si è svolto un toccante collegamento video con Don Giovanni (Jean) direttamente dal Togo.
Il Simposio di scultura, giunto alla 16° edizione, ha visto gli artisti animare, lavorando dal vivo, le piazze del comune, realizzando opere lignee molto significative. Gli scultori si sono messi all’opera nei giorni immediatamente precedenti la domenica partendo ciascuno da un tronco di cedro e sviluppando il tema “Dalla pace alla guerra, dalla guerra alla pace”. La commissione, presieduta dal pittore Betto Lucio, valutate le opere, ha fatto salire sul gradino più alto del podio Enrico Ghiro, proveniente da Abano, con l’opera (poi generosamente regalata al comune) " Il giorno dopo, ricucire la pace" con la motivazione: “Per l'evidenza della sofferenza interiore e del tempo necessario per guarire”. Al secondo posto Giovanni Zoli di Camposampiero, con: "Anima, al confine tra la guerra e la pace". Terzo classificato, Renato Borsato, di S. Maria di Non, con "Scenario di guerra, immaginando la pace".
Per rivivere alcuni momenti relativi alle premiazioni si lasciano in allegato alcune foto scattate durante la serata. 

Foto serata premiazioni
Eventi in programma Dicembre 2022
L M M G V S D
   01020304
05060708091011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Bottoni per il cambio del mese